Tutta un'altra MusiqaTutta un’altra Musiqa, primo album ufficiale di LASCA. Personaggio alternativo e singolare, l’artista lombardo, “legge” il mondo contemporaneo attraverso la sua personale visione, usando un linguaggio controcorrente, provocatorio, ironico, a volte non-sense.
LASCA si pone senza alcun filtro all’ascoltatore.

Il suo stile, assolutamente personale e diretto, è una miscela fatta di rime, citazioni, visioni e pensieri interpretati con un flow a metà strada tra il rap e la prosa teatrale. Difficile da catalogare, esprime i suoi concetti con disarmante naturalezza , noncurante di quelli che sono gli stereotipi ai quali radio e televisione ci hanno abituati.

In “ANTIRAPPER”, questo è il titolo del brano manifesto, scelto per il lancio dell’album e supportato da un canzonatorio video, LASCA si prende gioco di sé stesso e della scena rap del quale avversa modelli e concetti ripetuti all’infinito. Il primo progetto discografico, del giovane artista brianzolo, realizzato negli studi TRUMEN COMPANY di Torino, sarà pubblicato da TRUMEN LAB , etichetta appositamente creata dalla company per tutti coloro che vogliono avvicinarsi al mondo della musica con un approccio professionale, disponibile in freedownload su www.trumencompany.com e nei migliori digital stores “TUTTA UN’ALTRA MUSIQA”, è un progetto che non potrà che lasciare a bocca aperta ogni ascoltatore.

Nota della redazione:

Che dire di questo artista, a noi sembra un “fumetto”…ma abbiamo voluto dargli visibilità. Per dirla molto direttamente pensiamo che sia talmente brutto il disco di Lasca, da diventare un “capolavoro del trash”. Sicuramente siamo rimasti a bocca aperta…un po’ intontiti e frastornati… ci siamo chiesti: come è possibile fare questo? Un’altra cosa che ci ha stupito, è come Lasca, si “muove” nel video de “L’Antirapper”, sembra un pinguino affetto da emorroidi..  Lasca, sicuro di avere la roba più fresca? Figa, minchia, ci stai dentro…

N.B.: Speriamo che Lasca non si “incazzi” per la nostra nota, ma se lui è un antirapper, noi siamo gli antiblogger e come tale, a volte, “senza rispetto per nessuno”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here