Le Stanze di Federico tornano sul web dopo i successi di “Italiano medio”, omaggio della band al lungometraggio di Maccio Capatonda e “Quel bravo ragazzo”, brano che prende il titolo dall’omonimo film prodotto da Medusa con protagonista Luigi Luciano in arte “Herbert Ballerina”.

Il brano, dalle sonorità pop-reggae con acustiche in levare e fiati colorati, tratta la tematica profonda della multietnicità.

Il progetto nasce da un sogno che si proietta nella realtà, “ ‘Oltre l’immagiNazione’ è il racconto di un sogno dove mi scoprivo capace di esprimermi in una lingua sconosciuta. – racconta Federico de Le Stanze di Federico Questo viaggio notturno mi ha reso l’idea di quanto potrebbe essere semplice abbattere i confini raziali focalizzando l’attenzione sul concetto di condivisione delle meraviglie del nostro pianeta; dall’unicità del sole all’infinità del cielo, dallo splendore delle stelle e al respiro comune dell’aria.

“ ‘Oltre l’immagiNazione’ – prosegue la voce della band – sarebbe splendido immaginare di poter condividere anche gli stessi pensieri e lo stesso amore. Un sogno in puro stile ‘Imagine’ di Lennoniana memoria.”

Arriva oggi sul web e nelle piattaforme digitali dopo aver stregato la commissione di Area Sanremo 2017, tanto da arrivare nei 70 finalisti e vincere la borsa di studio messa in palio da Believe Digital.

Il singolo “Oltre l’immagiNazione” è il secondo estratto dall’Album “Le Stanze di Federico Vol. 1” presente in tutti i Digital Store.

 

BIOGRAFIA

Il nome della band fa riferimento all’ambiente nel quale nasce e si sviluppa il progetto musicale e il modo di vivere dei singoli componenti de “ LE STANZE DI FEDERICO”

E’ all’interno di queste “stanze” che nasce la loro musica.

La caratteristica principale è proprio l’unione di elementi provenienti da esperienze musicali diverse e dai più svariati generi musicali: pop, reggae, funky e rock che si fondono insieme all’interno dello stesso brano.
Così, ha dato vita ad un sound che può definirsi “proprio e caratteristico”, non identificabile con altri. Fondata nel 2011, oggi la band è formata da: Federico Galli, front man del gruppo piano e voce, scrive e compone canzoni dall’età di dieci anni ed ha all’attivo molte pubblicazioni (17) e “feat” tutte di sua composizione.

Alessandro Al-Ma Mazzola, diplomato in batteria e percussioni all’Accademia romana “Scuderie Capitani” ed insegnante della stessa scuola, ha già pubblicato due singoli “In bilico 2012” e “Il nostro tempo 2013”. Piero Garone compositore e arrangiatore, è la chitarra della band. E’ diplomato al Conservatorio e al C.P.M. di Milano, prestigiosa scuola diretta dal grande Franco Mussida.

La loro musica è fresca, frizzante. I testi delle loro canzoni diretti e veri.

In un contesto estroso e creativo, quello delle stanze “reali” dove la band si muove creando, inventando e…vivendo, nascono i cinque singoli: “Così come sei” 2012, “Satelliti” 2012, “Come il sole” 2013, “Mi manchi” 2013, “Direzioni” 2015 e “L’Estate è nostra” 2016.

Ma è grazie a “L’Italiano Medio” 2015, omaggio al primo lungometraggio firmato Maccio Capatonda (“Italiano medio”, appunto, film uscito lo scorso gennaio e campione di incassi 2015) che la band inizia a sentire aria di cambiamenti.

Con il brano, apprezzato dallo stesso Maccio e da più di 6mila fan che lo hanno votato sul web, la band è arrivata tra i 12 finalisti della selezione nata per dare spazio alla musica emergente e ai giovani artisti, e dare loro la possibilità di salire sul palco di San Giovanni a Roma, il primo maggio.

Le stanze di Federico sono riuscite a distinguersi sul palco del Contestaccio, coinvolgendo il pubblico presente e ottenendo un’ottima recensione da parte della giuria di qualità che ha evidenziato altri aspetti del mondo di Federico meritevoli di considerazione. La band abruzzese è stata infatti apprezzata non solo per la sua performance sul palco, ma anche per molti altri “prodotti extra settore (mettiamola così) che danno la misura dell’ambizione della band abruzzese”, scrive Fabrizio Galassi, giornalista e giurato al contest di Roma.

Quest’anno, in occasione dell’uscita del film di Marco Mazzoli l’ideatore dello “Zoo di 105”, scrivono
il brano che porta lo stesso titolo “On Air” La storia di un successo che lo stesso Mazzoli unisce spontaneamente al film (anche se non appartenente alla colonna sonora ufficiale), lo fa suo e lo lega ad alcuni trailer trasmettendolo in radio numerose volte. Ma arriva il momento dove un loro brano diventa finalmente la colonna sonora ufficiale di un film:

“Quel bravo ragazzo” uscito nelle sale il 17 Novembre è il titolo del film e del brano stesso, prodotto da Medusa film per la regia di Enrico Lando con Tony Sperandeo, Enrico Lo Verso, Ninni Bruschetta e come protagonista Luigi Luciano in arte “Herbert Ballerina” dove la band firma anche tre tracce della colonna sonora stessa.

Sempre a novembre, la band entra tra i 70 finalisti di “Area Sanremo” dove per una manciata di secondi, diciamola così, non entra tra gli otto vincitori che si giocheranno l’accesso all’edizione 2017 di Sanremo Giovani ma  vengono apprezzati e premiati con una borsa di studio messa in palio da Believe Digital.

Pronto e in fase di “impacchettamento” il primo album ufficiale della band “LSDF Vol.uno” (prod. 2016) che contiene il nuovo singolo “Oltre l’immagiNazione” (presentato alle selezioni di Sanremo Giovani) in uscita a Marzo.

Anni di live e tanti tour hanno permesso alla band di incontrare e dividere il palco con tanti amici musicisti: Marlene Kuntz, 99 Posse, Giuliano Palma, Francesco Baccini, Raf e serate indimenticabili con la chitarra di Federico Poggipollini.
Restate sintonizzati: nel cassetto, nelle Stanze di Federico, tanti brani aspettano soltanto il loro turno.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here