il dEli, all’anagrafe Roberto Deliperi, classe 1976. Un ritardatario. Musicalmente nasce nel 1992 quando rimane folgorato da Roger Waters. Da lì in avanti un susseguirsi di bands originali e non, di situazioni lavorative e non…e di esperienze…tante. Le sue prime scritture musicate risalgono al 1995 quando, con il gruppo Atti di Vita, pubblica una demo-tape di 9 brani. Dopo le solite storie di bands si ritrova a collaborare con Federico Sizzano componendo e registrando il primo EP a suo nome. Collabora poi al mixaggio (e inserisce anche due brani propri, uno con testo di Stefano Sottile) e alle rifiniture dell’album “35 Gradi Nord”, un insieme di storie raccontate in prosa e canzoni, a cura di un tal Magnesia Beggar e della Satanic Friends House. È coautore dei brani presenti nell’EP “Le incredibili avventure dei Bro al mare” della band Les Enfants Sadique. Nel 2007 arriva Londra. Conosce Cyrus Gabrysch, pianista e cantautore con il quale nel 2008 produce e registra l’album “Heart of wine”. Nel disco anche una sua canzone, “Il fiato dolce della notte”, cantata in duetto con lo stesso Cyrus. Dopo apparizioni radiofoniche su tutte le BBC esistenti e 2 anni e mezzo di concerti, a luglio 2011 danno l’addio alle scene dal palco del Latitude Festival. L’anno successivo presta la voce e il basso al progetto Benjamin Bloom per un breve periodo dopo di che…stop! Il lavoro chiama e non c’è tempo per la creatività. Ma la botte ha una capacità di contenimento limitata e, nel 2014, vede una foto, si ritrova in solitaria a un concerto di Gazzè/Fabi/Silvestri e boom..! Nella sua testa nasce “Lo Stupido Che Canta”. Insieme al Maestro Alberto Brigandí (co-produttore dei brani), decide di intraprendere questo percorso per creare un bel disco…sì, questo era l’obbiettivo. Niente rivoluzioni, niente slogan…Un bel disco di belle canzoni. Ci lavorano 2 anni e mezzo (insieme anche a musicisti, videomakers, tecnici audio etc, provenienti da tutta Europa). Il disco è bello. Può piacere, può non piacere, ma è bello! La storia arriva fino a qui, pronta a scrivere un nuovo emozionante capitolo.

https://www.facebook.com/lostupidochecanta/

1 COMMENT

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here