Si potrebbe definire un album “elettro-acustico-selvaggio-sperimentale” con pezzi molto interessanti e suggestivi.

Gli Ergo, sono formati dal trombonista, compositore ed esperto di computer Brett Sroka, dal chitarrista Mary Halvorson, dal batterista Shawn Baltazor e dal tastierista Sam Harris. inventa una musica molto suggestivo. Dal “ronzio”, di “Sorrows of the Moon” al free-jazz vdi “Little Shadow”, nulla è prevedibile o “addomesticato” in questo disco.

Un disco per chi ama il jazz, ma ha anche l’orecchio pronto alla sperimentazione.

SHARE
Next articleJill Barber – Mischievous Moon

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here