In3pido – Brexit, la recensione

Le produzioni indipendenti, spesso mostrano le “vere note” della musica italiana. Gli In3pido, con l’ep Brexit, propongono 6 pezzi tra blues, rock, brit-pop e funky.

Brexit è un pezzo che ricorda molto il british-rock anni 70.
Jet lag racconta una storia nella quale il protagonista decide improvvisamente con il primo volo disponibile, da qui inizia un’avventura travagliata a Los Angeles influenzata dal sonno causato dal fuso orario appunto il jet lag…
Love me tonight è probabilmente la canzone più intensa dell’album, con un pizzico di jazz.
Schiaparelli fa riferimento all’atterraggio su Marte, della sonda spaziale progettata e costruita in Europa. La canzone è un inno alla presa di coscienza dei propri limiti ed alla volontà di volerli superare.
Prigioniero racconta la sconfitta di chi rinuncia alla famiglia e gli affetti, pur di fare carriera e diventare famoso.
Wake up girlsi può riassumere nello slogan: “svegliati e fai della tua vita qualcosa di speciale”.

Un disco niente male, da non perdere
https://www.facebook.com/In3pido.rock/